Il 1 e 2 aprile scorsi, si è svolto a New York il Procurement Forum, una due giorni dedicata alle opportunità di business con le Nazioni Unite.

Lo scopo di questo seminario è quello di coinvolgere le aziende italiane nelle procedure di gara del Sistema ONU. Secondo dati del 2017, infatti, il procurement ONU di beni e servizi ammonta ad oltre 18,5 miliardi di dollari, un’opportunità di business che è difficile non considerare quando si pensa all’internazionalizzazione della propria impresa.

La prima giornata si è aperta con diversi interventi introduttivi riguardanti alcuni settori delle UN come UNDP (United Nation Development Programme), UN Procurement Division e UNICEF, per passare poi ai vari Workshop di approfondimento.

Tra gli argomenti trattati, ovviamente, quello che ha maggiormente suscitato il nostro interesse è la Environment Strategy, per la quale sono stati introdotti gli obiettivi per la parte sviluppo energia, ambiente e rifiuti.

Al momento il settore delle energie rinnovabili si sta sviluppando principalmente nell’ambito del solare e del fotovoltaico, a causa della grande capacità di adattamento di queste tecnologie ad essere impiegate in contesti difficili, come ad esempio le missioni di pace.

Tuttavia, nei diversi incontri 1to1 che abbiamo avuto con i vari rappresentanti, sono stati evidenziati gli aspetti positivi della tecnologia del biogas, che in diversi paesi in via di sviluppo può avere numerose ricadute positive: non solo sopperire a problemi ambientali di recupero di scarti agricoli e agroindustriali, ma anche migliorare le condizioni di igiene impedendo la dispersione di liquami producendo nello stesso tempo energia e calore.

Per i prossimi anni, l’ONU si è impegnata a sostenere con sostanziosi investimenti 17 importanti obiettivi per combattere le disuguaglianze, riportare la pace e sostenere la crescita globale in un’ottica di salvaguardia del pianeta.

Ilaria Stetti e Claudio Samarati all’EUPF 2019

Noi di IGW non possiamo che condividere questi obiettivi, che sentiamo come nostri sin dal primo giorno, e ci impegneremo sempre di più affinché, attraverso il nostro lavoro quotidiano, possano diventare realtà.