Dopo il primo trimestre 2016 che ci ha visti impegnati nel riconoscimento della tracciabilità dei sottoprodotti, il primo bilancio di valorizzazione energetica appare positivo:

Grafico Sottoprodotti Gen-Mar

L’obiettivo che ci siamo posti per l’anno 2016 è quello di valorizzare sottoprodotti per un potenziale energetico pari ad almeno 17.000 MW/anno.

Nel primo trimestre siamo arrivati a valorizzare 9.600 MW, ovvero energia elettrica rinnovabile da scarti agroalimentari destinati altrimenti a compostaggio o smaltimento. Con questo metodo gli diamo una seconda e una terza chance, ovvero produrre energia elettrica, ed essere riutilizzati come fertilizzanti a fine ciclo.